Film In Competizione

Short Peace

Giovedì 3 Aprile 2014 ore 22:30

Short Peace

di Katsuhiro Otomo , Shuhei Morita, Hiroaki Ando, Hajime Katoki – Giappone, 2013

(63', DCP, Versione originale con sottotitoli in italiano)

Quattro storie, quattro epoche, quattro registi, ma un unico demiurgo, Katsuhiro Otomo.

Combustible: nel XVIII secolo Okawa, figlia di un mercante e il suo amico d’infanzia Matsukichi si amano, ma le rispettive famiglie hanno per loro altri piani. Un incendio devastante porterà i loro destini a una svolta.

Farewell to the Arms: in un futuro molto vicino, un drappello di soldati marcia verso le rovine di Tokyo e si imbatte in un letale tank da guerra. Lo scontro è impari.

GAMBO: Nel XVI secolo, alla fine della guerra civile, un gigantesco demone devasta un villaggio. L’unica che può contrastarlo è la giovane Kao, con l’aiuto di un misterioso orso bianco.

Possessions: Nel XVIII secolo, in una notte tempestosa, un uomo, mentre vaga tra le montagne dopo essersi perso, si imbatte in un misterioso tempio. All’interno trova kimono abbandonati, ombrelli rovinati e altri oggetti dall’aria spettrale, e si mette di buona lena a rammendare e riparare. La posta in gioco è la salvezza della sua anima.

 

Nato da un progetto dell’autore di Akira, questo film in 4 episodi vede il ritorno alle produzioni animate sperimentali degli Omnibus anni Ottanta e coinvolge, oltre al famoso Katsuhiro Otomo, nuovi talenti dell’animazione giapponese. 

Modalità d'ingresso: 
Regista: 

Katsuhiro Otomo

 

Classe 1954, Katsuhiro Otomo debutta come fumettista nel 1973. Nel 1983 pubblica i manga Sogni di bambini (Domu) e Akira, tuttora considerato il suo capolavoro, poi trasposto nell’omonimo film d’animazione del 1988. Dai suoi manga ha prodotto il film a episodi Memories (1995) e il kolossal Steamboy (2004).

Shuhei Morita

 

Nato nel 1978, Shuhei Morita si è fatto notare come regista del cortometraggio animato in computer grafica KakuRenBo (2004), premiato ai Tokyo Anime Awards e al Fantasia Film Festival, e per la serie di OAV in computer grafica Freedom (2006), premiato in Giappone per l’innovazione visiva e che vede la collaborazione al design di Katsuhiro Otomo.

Hiroaki Ando

Nato nel 1966, Hiroaki Ando inizia a lavorare nell’animazione nel 1993, come direttore della computer grafica per il film a episodi Memories (1995), ispirato ai manga brevi di Otomo. Sempre in questo ruolo ha lavorato ai film d’animazione Metropolis (2001), Steamboy (2004) e Tekkonkinkreet (2006). Ha diretto episodi delle serie animate Tweeny Witches (2004) e Freedom (2006).

Hajime Katoki

Nato nel 1963, Hajime Katoki è designer e illustratore. Tra i suoi lavori più rappresentativi figurano il mecha design delle serie di Mobile Suit Gundam e l’ideazione dei relativi modellini e action figures. Si è occupato anche di design per videogiochi come Virtual-On e Super Robot Wars.

 

 

.Torna all'archivio 2014