News

Mostri in vetrina

“Mostri in Vetrina – Tweet The Monster”

Bologna, Corte Isolani, dal 6 al 18 aprile 2013 
Inaugurazione: 6 aprile 2013, ore 12.00, Corte Isolani

Future Film Festival, in collaborazione con Confcommercio Ascom Bologna, propone l’iniziativa Mostri in Vetrina. Le opere originali prodotte per l’occasione saranno esposte nelle vetrine e negli spazi esterni di Corte Isolani dal 6 al 18 aprile 2013.

Più di 15 attività commerciali hanno aderito a questa iniziativa che vede coinvolti giovani artisti creativi che hanno lavorato sul tema dei mostri affiancati dall’Accademia di Belle Arti Bologna, Istituto Salesiano B.V.S.L. Sezione Grafica, Ufficio Giovani – Sistema Culturale, Giovani e Università del Comune di Bologna.

"L'idea di far conoscere le opere tematiche di giovani artisti attraverso un evento importante per Bologna come il Future Film Festival non può che vederci partecipi – afferma Francesca Sforza, Presidente Consorzio Esercenti Corte Isolani –. Per questo motivo abbiamo raccolto, con interesse, l'invito a collaborare a Mostri in vetrina, che si conferma un’iniziativa volta a valorizzare il nostro impegno verso una qualificazione progettuale della rinomata cornice storica di Corte Isolani nella quale, ogni giorno, apriamo le porte dei nostri negozi alla clientela e al pubblico che viene a visitare la nostra incantevole città".

 L’attenzione delle attività commerciali verso proposte ed iniziative artistiche e culturali sviluppa sempre ottimi risultati. Questa mostra che coinvolge diverse realtà istituzionali, educative e culturali del nostro territorio rappresenta un’ulteriore testimonianza di questa proficua collaborazione” dichiara Enrico Postacchini, Presidente Confcommercio Ascom Bologna.

 “Siamo molto contenti che i temi del Future Film Festival escano dalle sale cinematografiche – spiegano i direttori artistici Giulietta Fara e Oscar Cosulich – per invadere la città di Bologna, con la loro carica di gioco e creatività data dalla collaborazione con giovanissimi autori del territorio”.